By / 20th ottobre, 2014 / Luoghi d'interesse / Off

garda-italien

Appena sotto Albisano e il nostro hotel, sorge la cittadina di Garda, omonima del nostro bel lago. La località è molto rinomata e frequentata, soprattutto per il suo affascinante lungolago, ma essa offre molto di più, sia sotto il profilo paesaggistico che sotto quello storico. Da Punta San Vigilio alla rocca, ecco Garda e i suoi tesori.

Garda: un po’ di storia

Il nome Garda, che denomina anche il lago, deriva dalla parola longobarda “warda” che significa guardia. La località, infatti, sorgeva in posizione sopraelevata rispetto alle acque del Benaco. Il punto di guardia a cui si ispira il nome è, molto probabilmente, la famosa rocca di Garda. Proprio per la sua posizione strategica, la cittadina conserva numerose tracce storiche. Sul territorio sono situate diverse chiese, anche molto antiche, e ville signorili. Sulla strada che conduce all’Hotel 2 Palme, ad esempio, si trova Villa degli Albertini, risalente al sedicesimo secolo. La maggior parte degli edifici storici di rilievo si collocano nella parte bassa della località e in prossimità del lago, ma di grande interesse è anche la collina che sovrasta la cittadina, ovvero la rocca di Garda.

La rocca di Garda

La rocca di Garda è una zona collinare che domina l’intera cittadina. In passato, vi si ergevano una fortezza, da cui il nome rocca, e un eremo, ma nulla è sopravvissuto fino ai giorni nostri. Nonostante la roccaforte non ci sia più, il luogo è tutt’ora molto frequentato da escursionisti e appassionati di trekking. Tuttavia, non è solo l’interesse naturalistico ad attirare verso questa collina, bensì anche le vicende storiche che vi sono avvenute. Nella fortezza si sposò la regina longobarda Teodolinda; mentre nel 950, qui fu tenuta prigioniera Adelaide di Borgogna, vedova del re Lotario II. La regina cattolica, impegnata nell’aiuto ai poveri del paese, venne imprigionata da Berengario, il quale voleva obbligarla a sposare il figlio per farlo diventare re d’Italia. Grazie a un pescatore e un frate, la donna riuscì a fuggire e a rifugiarsi a Canossa. Qui incontrò Ottone I, imperatore del Sacro Romano Impero, che si innamorò di lei e decise di sconfiggere Berengario per vendicarla. Così Ottone divenne anche regnante d’Italia.

Punta San Vigilio

La rocca di Garda è un luogo affascinante, ma non è la sola interessante attrazione turistica della cittadina. Tra i luoghi più belli bisogna citare Punta San Vigilio, una stretta penisola che chiude il golfo di Garda. Il territorio è proprietà dei conti Guarienti di Brenzone, ma è aperto al pubblico. Qui si trovano una villa, un piccolo porto, una spiaggia e la Locanda, il famoso hotel-ristorante del cuoco inglese Leonard Walsh. In questo albergo hanno soggiornato illustri personaggi come lo zar Alessandro di russia, Winston Churchill, il principe Carlo d’Inghilterra, il chimico premio Nobel Otto Hahn, Vivien Leigh e Laurence Olivier. Punta San Vigilio è luogo davvero affascinante sotto il profilo paesaggistico e storico. In una gita a Garda, non si può mancare di visitare questa bellissima penisola, ricca di olivi secolari.