By / 24th luglio, 2014 / Itinerari, Luoghi d'interesse, Storia / Off

hotel-torri-del-benaco

Il Due Palme è un hotel a Torri del Benaco, più precisamente, si trova ad Albisano, una piccola frazione in posizione panoramica. Ma perché è così bello alloggiare qui? Cosa offre la località gardesana? Qual è la sua storia? Andiamo insieme alla scoperta delle bellezze e della storia di Torri del Benaco.

Hotel a Torri del Benaco: perché alloggiare qui

Soggiornare in un hotel a Torri del Benaco, in particolare ad Albisano, è un’esperienza imperdibile. Affacciata sul lago, la piccola località è una perla del Garda. Rispetto ad altre cittadine lacustri, Torri del Benaco si è conservata più naturale, mantenendo la sua atmosfera antica e affascinante. Simbolo del gusto antico della località è sicuramente il Castello Scaligero di Torri del Benaco. L’edificio ora ospita un museo etnografico sulle attività del Garda, come la pesca o la olivicoltura. Inoltre, nel castello è presente una serra di agrumi, risalente al 1760. Le prime tracce della fortezza sono datate all’epoca romana, ma gran parte dell’edificio è stato eretto, molto probabilmente, nel decimo secolo, sotto il regno di Berengario del Friuli. Cenni storici a parte, alloggiare in un hotel a Torri del Benaco, come il Due Palme, è davvero un’esperienza da favola per una serie di ragioni. Innanzitutto, si è a pochi passi dal Lago di Garda. Poi, a pochi chilometri di distanza, svettano le cime del Monte Baldo, la bellissima catena montuosa affacciata sul Benaco. Se, invece, si ha voglia di shopping o di una visita culturale, percorrendo qualche decina di chilometri in auto o in bus, si arriva alla città di Verona.

Torri del Benaco: la storia

Non stupisce che Torri del Benaco sia così affascinante. La sua origine, infatti, è antichissima. Alcuni scavi archeologici, realizzati nel 1978, hanno portato alla luce reperti risalenti all’età del bronzo. Altre scoperte hanno attestato la presenza nel territorio di palafitte. Dunque, sembra che la località gardesana fosse già abitata oltre 4000 anni fa. Nel corso dei millenni, Torri non ha fatto altro che abbellirsi e collezionare testimonianze delle sue dominazioni, da quella romana a quella scaligera, passando per Goti e Longobardi. Come tutto il Veneto, Torri cadde in mani austriache e nel 1797, vi sbarcò l’esercito di Napoleone. Qualche anno più tardi, arrivò nella cittadina l’eco delle imprese di Garibaldi, ma Torri del Benaco entrò a far parte del neonato Regno d’Italia solo nel 1866, insieme al Veneto. Con la terza guerra di indipendenza, l’Austria fu costretta a cedere la Lombardia e il Veneto all’Italia, così anche il Lago di Garda divenne territorio italiano.

Torri del Benaco: un borgo immerso nella natura

Oltre alla storia e alla bellezza del Lago di Garda, gli hotel a Torri del Benaco sono anche immersi una rigogliosa natura. Ovunque sorgono alberi di ulivo, che si trovano in abbondanza anche nel giardino dell’Hotel 2 Palme. Arbusti e fiori colorati decorano tutta la località, sia nella zona collinare che sul lungolago. Oltre al verde degli alberi, a Pai, un’altra frazione di Torri, si trova la Grotta La Tanella. Nascosta nel bosco, questa grotta è visitabile.