By / 10th Ottobre, 2014 / Storia / Off

sirmione-italy

A pochi kilometri di distanza dal nostro hotel, potete trovare tante bellissime località. Sul Lago di Garda sorgono diversi luoghi ameni e Sirmione è uno di questi. Qui, è passata la storia e ha lasciato numerose e importanti tracce. Dalle Grotte di Catullo alle fonti termali, scopriamo insieme tutte le bellezze della cittadina lacustre in cui visse Maria Callas.

La storia di Sirmione

Prima di andare alla scoperta delle principali attrazioni di questa località, vediamo insieme brevemente la sua storia. Le prime tracce di insediamento risalgono alla preistoria, durante il neolitico. Tuttavia, sono più significativi i reperti romani, rappresentanti soprattutto dalle famose Grotte di Catullo. Poi, come tutto il Lago di Garda, Sirmione ha subito diverse invasioni. La città è stata dominata dai longobardi, dall’impero di Carlo Magno e dalla famiglia della Scala. Il Castello Scaligero è una prova evidente della dominazione veronese. Dopo il medioevo, Sirmione è stata annessa alla Repubblica Veneta e poi ha subito l’invasione napoleonica. Prima di essere annessa al Regno d’Italia nel 1861, la cittadina è stata per un periodo sotto il dominio asburgico.

Le Grotte di Catullo

Le famose Grotte di Catullo sono la prova che Sirmione era già abitata in epoca romana. In realtà, non sono grotte ma le rovine di un’antica villa romana, forse appartenuta al poeta Catullo. Non ci sono prove certe che fosse Catullo l’abitante di questa residenza, ma il poeta stesso scrisse di aver avuto una dimora a Sirmione. La costruzione è datata al primo secolo dopo Cristo, ma sotto terra sono stati rinvenuti reperti più antichi. Questa bellissima villa romana si affaccia sul Lago di Garda ed è decorata da diversi ulivi secolari; dalla sua parte più alta, si gode di una magnifica vista sul lago, in quanto si trova proprio sulla punta della penisola di Sirmione.

Le Terme di Sirmione

Sirmione è una meta frequentata anche per le sue acque termali. Le Terme di Sirmione sono molto rinomate e attraggono ogni anno migliaia di persone. La scoperta di questa fonte termale risale al 1889 e da allora il flusso di frequentatori delle terme non si è mai fermato. Nella cittadina, ci sono diversi centri termali, ma il principale è affacciato sul lago. Il luogo è frequentato da soggetti con problemi di salute, ma anche da coloro che vogliono concedersi una vacanza di benessere.

Maria Callas a Sirmione

Il celebre soprano greco Maria Callas ha vissuto in Italia per diverso tempo. Arrivata giovanissima a Verona, si sposa con il ricco industriale Giovanni Battista Meneghini. Dal 1950 al 1959, Maria Callas ha vissuto in una villa a Sirmione. I melomani possono ancora vederla sulla strada che conduce alle terme e alle Grotte di Catullo. La divina ha molto amato questa località, lasciata solo quando si innamorò di Aristoteles Onassis. Ancora oggi, Sirmione dedica eventi e musei a Maria Callas e i cittadini narrano leggende sulla sua vita e sulle sorti delle sue ceneri. Qualcuno sostiene che l’ex marito Meneghini abbia trafugato l’urna cineraria deposta a Parigi per spargere le sue ceneri nel Lago di Garda e non solo nel Mar Egeo.